lunedì 3 luglio 2017

Yotaphone 3 apparso su GFXBench, abbiamo maggiori info

Quanto scritto precedentemente era il frutto di una poco interessante presentazione del nuovo dispositivo e di informazioni "rubate" da Engadget.com
Ora in rete, tramite il sito di GFXbench, noto tool di test per i dispositivi, sono apparse altre informazioni. Ciò vuol dire che nei laboratori di Yota, hanno fatto dei test con il nuovo dispositivo, e come di consueto tali test sono apparsi sul sito del produttore del software. Una delle cose che si scopre è il nome, si perde la voce Yotaphone e diventa Yota Y3, dove Yota è la marca e Y3, a questo punto, il modello.
Vediamo cosa riportano questi test.

Il sistema operativo del dispositivo testato è Android 7.1.1

Il display ha una diagonale da 5 pollici con una risoluzione di 1920 x 1080, vista la particolarità di questo dispositivo non si riesce a capire di quale dei due si tratti, la definizione combacia con quella riportata da Engadget per lo schermo Amoled, ma le dimensioni no, le indiscrezioni precedenti davano uno schermo Amoled da 5.5 pollici ed uno schermo E-Ink da 5.2.

La CPU risulta essere un Oct core da 2GHz, di tipo Cortex A53 con tecnologia ARMv8. Tali dati corrispondono alla CPU Qualcom Snapdragon 625 delle indiscrezioni precedenti. Anche la GPU Adreno 506 corrisponde a quanto saputo in precedenza.

Per quanto riguarda la memoria vengono riportati 3.4 GB di RAM e 51 GB di memoria interna.  Questi dati confermano anche si tratti del modello da 64 GB e che la RAM sia in effetti di 4GB (le differenze sono occupate dal sistema operativo).

Le due fotocamere risultano essere da 11 MPx la posteriore e da 12 la frontale. La posteriore è anche accompagnata da autofocus, riconoscimento del volto, flash, HDR e focus con touch. Sulla frontale non abbiamo altre info.

Dai test effettuati non sembra che il dispositivo sia dual SIM, a differenza di quanto invece scritto da Engadget.

Il tool è riuscito anche ad intercettare la presenza di accelerometro, barometro, bluetooth, bussola, gps, giroscopio, sensore di luminosità, sensore di rilevamento passi (pedometro), sensore di prossimità, wifi.

All'appello ,da quanto scritto in precedenza ci manca il lettore di impronte digitali e NFC

Per ora è tutto, intanto il trovare in rete informazioni di questo genere fa sempre più sperare si avvicini la data di uscita di questo dispositivo.